Overblog Suivre ce blog
Editer l'article Administration Créer mon blog
19 avril 2015 7 19 /04 /avril /2015 01:33

 

EODE TT - LM geopol chine et eurasie (2015 03 17) IT

Luc Michel per il Think Tank EODE
Con EODE-BOOKS : leggere – imparare – informarsi
Un Servizio del Dipartimento di EDUCAZIONE e RICERCA dell’ONG EODE
http://www.eode.org
https://www.facebook.com/EODE.org

Si dice spesso che «i sistemi geopolitici passano ma stati e popoli rimangono ». Questo è stato in particolare l’angolo della visione storico-politica del Generale De Gaulle. Questo è più che mai vero per quanto riguarda l’Iran, erede di un Impero risalente all’Antichità, sia nella dimensione storica (il passato identitatorio) che nella dimensione geopolitica.

I – IL CONTESTO GEOPOLITICO :
L’EMERGERE DELL’IRAN COME GRANDE POTENZA REGIONALE

Spauracchio della politica degli Stati Uniti, di Israele e dell’Arabia, l’Iran è uno Stato che cerca la sua dimensione geopolitica ed intende diventare una grand epotenza regionale. E’ un’emersione che ricorda la ricostruzione dello Stato e della potenza russa da parte di Vladimir Putin. E questo spiega anche le somiglianze della loro diplomazia.

Proprio questa è la situazione geopolitica di Teheran. « L’Iran è un’isola tra quattro mondi : arabo, turco, indiano, cinese, russo-europeo. La sua identità politica si basa su tre componenti : la nazione, l’Islam, la globalizzazione. Queste determinano tre cerchi geopolitici : cinque Stati vicini, il mondo musulmano, il resto del mondo (e soprattutto i paesi industrializzati compratori del petrolio) » (Bernard Hourcade, Geopolitica dell’Iran, Armand Colin).

Attraverso la crisi irachena e siriana, l’Iran emerge da questo periodo datato 2011-2014, ed ha il sostegno di Mosca. Bernard Hourcade ha trovato nel 2009 un Iran debole, con un futuro incerto ; ma ora non è più vero. “Potenza regionale, l’Iran sta infine esercitando la sua” funzione “di stabilizzatore regionale. Il paese è piccolo: niente esportazioni industriali, fine del petrolio, una forte opposizione interna, debole influenza internazionale, debolezza scientifica e tecnologica… è un “leone ferito” che sembra non avere nulla da perdere,”scriveva. Niente oggi potrebbe essere meno vero!

Visto da molti analisti, “In breve, le carte geopolitiche sono rimescolate in un Medio Oriente in movimento, e l’Iran intende trarne profitto. Tuttavia, non dovrebbe peccare troppo di ottimismo. La questione nucleare è ben lungi dall’essere risolta, ed Israele o l’Arabia Saudita, non vedono molto di buon occhio un Iran di nuovo in gioco. E’ tornato l’Iran?” Così si è chiesta la rivista di cultura francese ‘Confluenza mediterranea’ (Parigi, 88) che ha intitolato : “Iran: un nuovo accordo? “…

II – IDENTITA E POLITICA ESTERA DELL’IRAN:
IDENTITÀ DELL’IRAN, POLITICA ESTERA DELLA REPUBBLICA ISLAMICA

Hervé Ghannad
Ed. Studyrama

Questa deviazione serve per arrivare al libro di Hervé Ghannad che definisce i fondamenti della questione geopolitica iraniana.
Il libro « La decodifica della politica estera della Repubblica islamica dell’Iran » è parte di una dimensione costruttivista, dove l’identità è veramente coinvolta in azione politica al di fuori, cioè la tesi che condividiamo questo libro.

Il libro analizza la storia e le notizie politiche del paese attraverso due aree principali:
– L’importanza dell’identità iraniana e la sua influenza sulle azioni della politica estera ;
– I vari canali della diplomazia iraniana: finanziario, culturale, etc.

Di fronte a un comportamento politico intransigente, la comunità occidentale, gli USA ed il blocco atlantista, sono incerti tra due soluzioni radicali completamente opposte (riconoscere l’Iran come uno dei principali attori geopolitici, o frenare, se necessario con la forza, l’espansione del paese che viene poi presentata come “molto pericolosa”). Un tema che è anche quello di Tel Aviv.

Lo scopo di questo libro è “di mostrare che l’Iran richiama i motivi della sua politica estera, sia la sua passata identità, ma anche istituzioni forti e rigide, che influenzano notevolmente la sua diplomazia”, mentre viene definito spesso come « pragmatico ».

SOMMARIO:

FONTI DELL’IDENTITÀ DELLA POLITICA ESTERA DELLA REPUBBLICA ISLAMICA DELL’IRAN
La sensazione di essere parte della grande storia della civiltà, creando un sentimento imperiale;
Una geografia ad alto contrasto, con confini che cambiano ;
La dimensione spirituale dell’Iran.

MODI E MEZZI DELLA DIPLOMAZIA DELLA REPUBBLICA ISLAMICA DELL’IRAN
L’Iran nel contesto internazionale ;
L’ideologia della diplomazia (istituzioni e sciismo) ;
La diplomazia imperiale o il desiderio di dominio.

AUTORE

Hervé Ghannad, formatore, consulente, medico di gestione coinvolti in scuole professionali e di business. Allo stesso tempo, si è fortemente impegnato in un’associazione umanista che mira a migliorare la condizione umana, “l’approccio simile al mito di Sisifo” per parafrasare l’autore.

Categoria: Politica | Principi
Editore: STUDYRAMA
Oggetto: realtà vicine / Medio Oriente
ISBN: 9782759020607 (2759020606)

Luc MICHEL / EODE / 2015 03 17

Traduzione Stato&Potenza :
http://www.statopotenza.eu/19230/luc-michel-identita-e-politica-estera-delliran
_____________________

EODE-LIBRI
http://www.eode.org/category/eode-books

EODE Educazione e ricerca:
Dipartimento Istruzione-Formazione-Ricerca dell’ONG EODE di EODE-Think Tank.
EODE / Eurasian Observatory for Democracy & Election (Bruxelles-Parigi-Mosca-Kichinev- Yaounde)
http://www.eode.org
http://www.facebook.com/EODE.org

Partager cet article

Repost 0
Published by Stéphane Parédé
commenter cet article

commentaires